altadefinizione logo altadefinizione logo

Cerca il tuo film:




Condividi
Commenta
Guarda il Trailer
Download

Voto:

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
poster_5_

Nei giorni che seguirono la resa della Germania nazista nel maggio del 1945, i soldati tedeschi in Danimarca furono deportati e vennero messi a lavorare per quelli che erano stati i loro prigionieri. Incredibilmente attento e delicato, il film racconta il desiderio di vendetta ma anche il ritrovamento del senso di umanità di un popolo dilaniato dalla guerra.

  • Segnalo che il film non viene trovato

  • Jacopo Bongarzoni

    grandissimo film!!! fatto bene e attori sorprendenti.

  • Shirley Star

    ehm… niente film da ‘ste parti…

  • Shirley Star

    … purtroppo veritiero, triste, amaro, umano. Guardatelo.

  • Dalì Vertigo

    Sicuramente un bel film. Racconta una parte della guerra raramente immortalata in una pellicola, e di certo non nel pomposo cinema americano. Qui non si tratta d’america, per una volta, non si tratta di grandi generali, eroi, di armate, di mitragliate. Si tratta di ragazzi, che tali sono a prescindere da quale sia la divisa che hanno indossato da soldati. A guerra finita, c’è chi cerca di tornare a casa, c’è chi cerca un padre, e chi cerca un figlio, chi di mantenere il proprio onore, nonostante tutto, chi i propri sogni, chi la propria vita. Siamo uomini in fondo, non bandiere.
    Pro: Un film da vedere, molto ben narrato, ottima fotografia, e ottima la capacità degli attori di raccontare gli aspetti psicologici dei personaggi nel loro modo, magistralmente puntuale, di rapportarsi con le circostanze e gli avvenimenti.

    Contro: La regia è un po intorpidita e neutrale, fredda, diciamo… Non si evolve ad accentuare i tratti salienti del film. Probabilmente per scelta, non influenza lo spettatore, lasciandogli vivere gli eventi a partire dalla propria mentalizzazione. In un film come questo è una cosa che io apprezzo particolarmente perché non facilita il giudizio, e non schiera lo spettatore, ma poiché la granmedia degli utenti ha come background di base il cinema americano, non avere chi gli dice quali sono “i buoni” per cui tifare può essere negativo.

    Voto Personale 7.4
    DV

  • Monzon

    Ci sono cose da fare ogni giorno:
    lavarsi, studiare, giocare,
    preparare la tavola,
    a mezzogiorno.

    Ci sono cose da fare di notte:
    chiudere gli occhi, dormire,
    avere sogni da sognare,
    orecchie per non sentire.

    Ci sono cose da non fare mai,
    né di giorno né di notte,
    né per mare né per terra:
    per esempio, la guerra.

    Gianni Rodari

  • Tuco Benedicto

    Buon film,ennesimo sul secondo conflitto bellico,ma visto da un altra prospettiva ancora.
    A volte un po’ lento,e senza grandi acuti,ma godibile.
    Voto 7

  • Giando

    Gran bel film anche se un pò fittizio sui particolari delle mine.. che a mio avviso essendo il tema principale del film doveva essere piu curato 😉

  • Cinzia Murgia

    bel film fatto bene,bravi tutti dal regista agli attori, grazie staff!

  • Marco

    Bellissimo, voto 8.

  • dana

    che bel film… difficile che io mi commuova… attori bravissimi

  • Wargus

    I ragazzi sono ragazzi dappertutto, pagano le conseguenze degli stupidi adulti che giocano alla guerra e al potere sugli altri. Il male peggiore è l’ignoranza che crea il caos e l’ottusità di quelli che ci credono, ossia il popolo bue. Film realista da vedere. Grazie

  • J3dol

    molto bello,consigliato

  • giuseppe

    Film molto bello, commovente.
    Il male è sempre fine a se’ stesso, non ha mai
    giustificazioni.

  • Temujin

    L’ennesima testimonianza dell’inutilità della guerra. Sono sempre i più deboli a subirla. Mi si è stretto il cuore a vedere dei giovani ragazzi in divisa chiamare la mamma prima di morire. Erano questi i nazisti da punire?

  • johnwayne1931 .

    Si puo’ vedere ma non e’ nulla di che.

  • Gabriel Barbieri

    bello

  • Max

    Voto di 7,8 pienamente meritato. Film amaro e commovente, che fa riflettere molto. Speriamo si possa imparare dagli errori del passato e non lasciare mai piú che l’odio ci trasformi in ciechi carnefici.

  • Giulia Bragalone

    Gran bel film, mi è entrato dentro. I film storici, soprattutto i film di guerra ben strutturati non mi lasciano mai indifferente, gli darei 5 stelle piene.
    Non esiste uomo folle al punto di preferire la guerra alla pace. In pace i figli seppelliscono i padri, in guerra sono invece i padri a seppellire i figli.
    (Erodoto)

ULTIMI COMMENTI