altadefinizione logo altadefinizione logo

Cerca il tuo film:




Fuocoammare

HDIMDB: 7.4
Condividi
Commenta
Guarda il Trailer
Download

Voto:

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
fuocoammare_2016

L’isola di Lampedusa, il punto più a sud d’Italia, dal 1990 è diventata il luogo di massiccio approdo degli immigranti clandestini provenienti dall’Africa. In poco più di vent’anni, oltre 20 mila persone sono annegate durante la traversata per raggiungere quella che per molti è la porta dell’Europa e che dovrebbe permettergli di fuggire dalla guerra e dalla fame…

  • TheGiull

    Io non capisco come questo film ha un voto imdb così alto! Ero personalmente alla proiezione in piazza a Lampedusa e sto film NON rappresenta affatto ne il territorio ne chi lo abita. Film sciatto monotono, dialoghi a volte incompresibili pure x noi siciliani, fanno vedere 2 bambini che giocano con giochi che neppure mio nonno aveva. Vi assicuro che un bimbo lampedusano di 4 anni sa usare il tablet o il pc meglio di me! Non ho propio capito l’obiettivo di questo film. È estremamente lento e noiosissimo. E non racconta neanche lontanamente la vita vera a lampedusa. Che è Tutt altro (grazie a Dio) zero al regista zero alla sceneggiature (xke non c’è ). Pensate che dopo i primi 20 minuti di film mezza piazza si era svuotata….e alla fine hanno applaudito solo 4 gatti. Una vera delusione….scusate il commentaciò…..la parola più sentita quella sera era ”CHE SCHIFO!”

    • frengo

      sono daccordo con te, anche se non vivo nel sud Italia trovo fastidioso questo accanimento dei registi italiani (e quindi del governo che elargisce i soldi nostri per fare i film) nel presentare un sud mentalmente primitivo e arretrato, che vive una miseria spirituale e fatalistica. Come al solito poi questi “registi” più adottano questi stereotipi più vengono premiati. Più ci sputiamo in faccia e più ci dicono “BRAVI!”
      Guarda nuovo cinema paradiso, Mediterraneo, Baaria, Io non ho paura, la grande bellezza. Per loro dobbiamo diventare tutti quello stereotipo, in modo che poi non ci possiamo lamentare ne stupirci della mediocrità che incontriamo nella vita di tutti i giorni.
      Tutta questa gentaglia che vive una realtà fantasiosa e la impone agli italiani e al mondo andrebbe fucilata per farne dei martiri dell’imbecillità

    • Tuco Benedicto

      Concordo….
      Noioso a dir poco,volevano fare qualcosa di diverso,ne è venuto fuori il nulla o quasi.
      Monotono,incomprensibile,e poco rappresentativo.
      I bambini poi sono di un niente cosmico…ma non è colpa loro,ma di chi ci ha incentrato il documentario attorno.
      Voto 5

    • Saurowolf

      Posso capire..
      Che Dino abbia in gloria sti registi , chi li promuove e chi usa il denaro pubblico per questi “documentari”
      Io sono del sud precisamente Lecce Puglia
      E odio l’immagine che abbiamo noi del sud
      Il bello è che per chi non vive al sud e vede sta roba ci crede a tutte le stronzate..
      Basta pensare che a “causa” del detto ,salentu,lu sule,lu mare,e lu ientu,
      I turisti son veramente convinti che da noi stiamo tutto l’anno al mare a prendere il sole ,e che viviamo tutti di disoccupazione e lavori statali..
      Boh

  • tiky224

    ho provato a vederlo ma..tolto subito troppo noioso

  • NapolitanSeries

    non ho visto il film, ho letto dai commenti che è una roba insopportabile e ho saputo che è stato scelto come candidato italiano al premio Oscar 2017 per il Miglior film in lingua straniera. Cos’è che abbiamo che non va?

ULTIMI COMMENTI